Yamamay E-Work Busto Arsizio - Swietelsky Bekescsabai - SIto ILNOSTROVOLLEY

Vai ai contenuti

Yamamay E-Work Busto Arsizio - Swietelsky Bekescsabai

BUSTO CENTRA LA FINALE CONTRO LE RUMENE DELL'ALBA BLAJ
2019 CEV Volleyball Cup - Women
PALAYAMAMAY     SEMIFINALI – GARA DI RITORNO     05-03-2019
 
Yamamay E-Work Busto Arsizio - Swietelsky Bekescsabai
Yamamay E-Work Busto Arsizio: 1 Piani 3 Peruzzo 5 Grobelna 6 Gennari 7 Cumino 8 Orro 9 Leonardi 13 Bonifacio 14 Meijners 15 Berti 18 Botezat; All. Marco Mencarelli
Swietelsky Bekescsabai: 1 Ivanovic 2 Szpin 3 Perovic 4 Fabian 5 Medic 6 Glemboczki 7 Talas 9 Mlinar 10 Bodnar 11 Szedmak 13 Molcsanyi 14 Bokan 15 Bodovics; All. Bogdan Paul
 
Arbitri: Correa Benitez Antonio Fernando (ESP)-Husejnovic Jasmin (BIH)
 
Starting six:
Yamamay E-Work Busto Arsizio: 5 Grobelna 6 Gennari 8 Orro 13 Bonifacio 14 Meijners 15 Berti 9 Leonardi libero;
Swietelsky Bekescsabai: 1 Ivanovic 3 Perovic 5 Medic 7 Talas 9 Mlinar 15 Bodovics 13  Molcsanyi libero;
 
Al Palayamamay le farfalle dopo il rotondo 3-0 dell'andata chiudono senza problemi l'incontro, pur prive della febbricitante Herbots, centrando la finale contro le rumene del Csm Volei Alba Blaj, squadra ostica, una vera è propria multinazionale con ben 5 serbe Aleksic, Lazarevic, Cirovic, Vujovic e l'ex Bisonte Ninkovic; la statunitense Newcombe ex Sab Legnano, due bulgare l'esperta regista Lora Kitipove e l'ex Soverato Karakasheva, un'azera Zhidkova e l'ultima arrivata il libero ucraino Delros ex Cannes a cui si aggingono tre rumene la forte opposta Baciu, il centro di origini nigeriane Onyejekwe e la banda Rus; andata in Romania il 19 marzo il ritorno a Busto la settimana seguente il 26.
 
PRIMO SET
La squadra di casa parte bene, l'attacco in diagonale di Meijners porta sul 4-2; capitan Gennari da posto quattro trova il 7-3; le ungheresi reagiscono il muro di Medic su Gennari e la successiva pipe out di Grobelna riportano alla parità 9-9.
L'ace sporco di Gennari riporta a più due Busto 11-9; da qui in avanti le ospiti non riusciranno più a rientrare; una doppia chiamata a Perovic (la migliore fra le ospiti) porta al time out Swietelsky sul 14-11.
Al ritorno in campo Ivanovic e Perovic accorciano 14.-13; la fast di Berti ed il successivo punto di Grobelna siglano il 18-15; l'attacco di Meijners sigla il 20-17 (secondo timeout ospite); Grobelna trova da posto due il 24-19, le ungheresi si rifanno sotto grazie a due errori di Orro e Bonifacio 24-21 (timeout Mencarelli); il muro di Perovic annulla un'altro setball ma poco dopo chiude Meijners con invasione ospite 25-22.
 
SECONDO SET
Dopo l'errore di Bonifacio del 2-3 la Yama reagisce ed allunga, il muro di Bonifacio sulla croata Mlinar sigla il 7-3 (ingresso di Bokan per Ivanovic); le ungheresi si rifanno sotto 7-6 sul primo tempo di Medic e raggiungono la parità 10-10 con Bokan da posto due.
Le ragazze di Mencarelli riprendono a macinare gioco, il pallonetto di Gennari trova il 13-11; l'attacco da seconda linea di Perovic in rete porta al time out Paul sul 15-12.
Al rientro Busto allunga ancora 17-12 con Grobelna, le ospiti accorciano 17-15 con Perovic (timeout Busto); ma è un fuoco di paglia, l'ace di Botezat trova il 22-16; il set si chiude con l'errore al servizio di Talas 25-18.
 
TERZO SET
Con la qualificazione in tasca cambiano i sestetti, per Busto entrano Botezat e Piani per Bonifacio e Grobelna; nello Swietelsky entra Bodnar per Bodovics.
Dopo il pari 4 realizzato da Bokan la Yamamay allunga decisa 8-4 col muro di Berti su Ivanovic; l'invasione a muro di Bokan sull'attacco di Gennari porta al timeout ospite sul 10-5.
Al rientro Busto allunga ancora 13-6 con Meijners, dopo il 15-9 arrivato sull'errore di Botezat grave infortunio all'ungherese Szedmak appena entrata in campo (sospetta lesione ai legamenti crociati).
Da questo momento il set non ha più storia con Busto che allunga fino al 21-9 sull'errore di Glemboczki; chiude set ed incontro il muro di Piani su Mlinar 25-11.
Buona prova di Busto con qualche blackout, migliore in campo Meijners 10 punti col 43% in attacco; ottima Gennari 9 punti col 53% in attacco; per le ospiti migliore in campo l'opposto montenegrino Nikoleta Perovic 15 punti col 52% ed un muro.
Il pensiero finale va alla giovane opposta Szedmak a cui auguriamo un pronto rientro in campo.
 
TABELLINO FINALE
Yamamay E-Work Busto Arsizio-Swietelsky Bekescsabai 3-0 (25-22 25-18 25-11)
Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani 6, Peruzzo, Grobelna 8, Gennari 9, Cumino, Orro 2, Leonardi libero (55-27), Bonifacio 4, Meijners 10, Berti 5, Botezat 3; All. Marco Mencarelli     bv 3 bs 8; ric pos/perf 55-21; attacco 44%; muri 7;
Swietelsky Bekescsabai: Ivanovic 3, Szpin libero, Perovic 15, Fabian, Medic 7, Glemboczki, Talas, Mlinar 6, Bodnar 1, Szedmak, Molcsanyi libero (64-27), Bokan 2, Bodovics; All. Bogdan Paul     bv 1 bs 10; ric pos/perf 44-18; attacco 34%; muri 2;
 
Arbitri: Correa Benitez Antonio Fernando (ESP)-Husejnovic Jasmin (BIH)
Spettatori: 2128 Incasso: 5730 euro
 
LE PAGELLE
Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani 6,5-Peruzzo s.v.-Grobelna 7-Gennari 7-Cumino s.v.- Orro 6,5-Leonardi 6,5-Bonifacio 6-Meijners 7,5-Berti 6-Botezat 6
Swietelsky Bekescsabai: Ivanovic 5-Szpin s.v.-Perovic 7-Fabian s.v.-Medic 6-Glemboczki s.v.- Talas 5,5-Mlinar 5,5-Bodnar s.v.-Szedmak s.v.-Molcsanyi 6-Bokan 5-Bodovics 5

di Mattia Caputo
foto di Davide Carabelli
Sito amatoriale sul volley femminile
Created with WebSite X5
Torna ai contenuti